Molto divertimento con le star mondiali


Il PostFinance-Sprint in Svizzera è sempre l‘occasione di correre o sfidare i migliori orientisti mondiali, ma prima c’è sempre il divertimento, poi la corsa!

Link foto

Quando ragazzi della 6.classe possono  incontrare la finlandese Minna Kauppi, 8 volte campionessa mondiale, il doppio campione europeo norvegese Olav Lundanes o il triplice campione russo Valentin Nowikow,   la comunicazione non è facile. L’inglese appena iniziato non è ancora così perfetto da poter fare lunghe conversazioni e le conoscenze di tedesco dei campioni non è migliore. Ma la corsa d’orientamento è internazionale, come tutte le discipline sportive. Quasi subito con mani e piedi o con qualche semplice frase in inglese i ragazzi della scuola Hebel di S.Gallo si sono fatti capire. Naturalmente vita più facile l’hanno avuta i ragazzi nelle squadre di Judith Wyder, Martin Hubmann, Matthias Merz o Matthias Müller, i 4 rappresentanti svizzeri.

Dopo essersi conosciuti per la staffetta e le prime delusioni del piccolo Jonas, per non essere potuto correre nella squadra del suo omonimo Jonas Leandersson, campione europeo nello sprint, le 12 squadre si sono riscaldate sotto la guida della loro star di squadra. Molto creativa è stata in questa occasione Tatjana Rjabkina, che con il salto delle cavallette, slalom tra le persone e capriole ha sicuramente divertito di più i ragazzi!  Ma questa non è stata la ricetta magica per la vittoria nella staffetta. Le staffette più veloci sono state quelle  di Helena Jansson, poi Leandersson  e Annika Billstam, tutti e tre svedesi.

I ragazzi erano entusiasti della C.O., e si sono presentati a questa tappa dello sCOOL Tour de Suisse, organizzato da Robert Meier e Rita Deininger, comunque nonostante il  giorno libero, dopo la grande festa dei bambini di S.Gallo.  Alla mattina hanno imparato le basi dell’orientamento, mentre le star cercavano nell’Hirschberg sopra Gais un terreno simile a quello che li avrebbe aspettato sabato nella prova di Coppa del Mondo, che era parte del PostFinance-Sprint del week-end . Dopo la gara gli scolari hanno discusso le loro scelte di percorso con i loro campioni, ma ancora più importanti sono stati gli autografi dei campioni! Ma Rjabkina si è fatta autografare la sua maglietta dai ragazzi della sua squadra, così che anche lei ha un ricordo indelebile di questo incontro, cioè “sCOOL Kids meets World Champions”.

Prima della premiazione i ragazzi hanno ringraziato a modo loro i campioni e hanno dimostrato che le lingue straniere le sanno! Le frasi di ringraziamento in inglese erano perfette e alla fine è arrivato addirittura un “Tack så mycket!“, che non ha fatto sorridere solo i campioni stranieri! Alla fine sacrificare un giorno libero non è stato poi così duro!  I ragazzi partecipanti avranno un giorno libero poi nella settimana seguente.