I timidi talenti della C.O. e la meteo fortunata


Lo  sCOOL Trophée Suisse Romande si è svolto nell’idilliaco paesaggio del lago di Neuchâtel, luogo ideale per la corsa per gli scolari romandi.

Risultati

Link foto

E‘ stata una dura battaglia. Non è inteso ovviamente quanto fatto da scolari con carta, bussola e badge, bensì la battaglia contro il cielo. Sopra Yverdon-les-Bains nuvoloni neri erano piazzati fissi, ma ogni tanto c’era pure qualche macchia di cielo blu e un timido raggio di sole. Per fortuna appena i ragazzi erano pronti a partire, i nuvoloni se ne sono andati, almeno fino a premiazione conclusa. In compenso dopo, la pioggia ha tramutato Yverdon-les-Bains in Yverdon-les-Douches. Il cammino dei ragazzi verso la stazione è stato molto più difficoltoso che la ricerca dei punti prima! Ma soprattutto si sono bagnati alla grande!!

Ma per fortuna l’acqua caduta dopo la manifestazione non ha turbato  un attimo il divertimento dei partecipanti durante la gara. Nessuna squadra si è tirata indietro a mostrare il migliore sprint finale per attraversare il campo di calcio, anche se prima non proprio tutti hanno corso fino a sudare! Tutti però alla fine  erano felici. La televisione locale La Télé era sul posto, e ha naturalmente stimolato tutti a mostrare il proprio lato migliore, anche se sapevano che non erano in diretta!

“Siamo prime” urlavano Marina e Fanny, sorprese mentre guardavano la classifica. Dal canton Friborgo sono arrivati pure ragazzi di lingua madre tedesca  a questo sCOOL Cup romando. Le due ragazze molto timidamente si sono poi fatte fare un autografo da Bettina Aebi, che ha firmato senza tregua pettorali, magliette e quant’altro! Da lei hanno poi voluto sapere da quanto tempo praticasse già la C.O.. Possiamo immaginare che guardando con invidia la maglia della nazionale di Bettina, prima o poi le ritroveremo alla partenza di qualche C.O. regionale.