Piedi bagnati ad Appenzello


La stagione 2012 di sCOOL non è proprio favorita dalla meteo: di questo si sono accorti bene i 300 partecipanti dello sCOOL Cup di Appenzello.

Link foto

La meravigliosa cittadina di  Appenzell fra due settimane sarà teatro della gara di media distanza della coppa del mondo. Speriamo che allora il tempo sia più clemente di oggi! Durante lo sCOOL Cup ha piovuto a volte come “da secchi”. Ma i partecipanti non si sono lasciati intimorire, soprattutto i due che hanno corso a piedi nudi. Piazzando la partenza nella palestra, almeno le carte e collaboratori e partecipanti sono rimasti asciutti all’inizio. Sul mezzogiorno, mentre gli organizzatori stavano dando le istruzioni per la staffetta in palestra, invece ha piovuto fortissimo.

A causa del tempo l’arrivo è stato spostato dalla pista di atletica alla tettoia davanti alla palestra, questo però ha richiesto lavoro supplementare la sera precedente, perché le carte erano già state stampate. L’allenatrice della nazionale Maja Kunz ha stampato le 600 e più cartine ancora una volta e le ha infilate in una mappetta di plastica per essere sicuri che tenessero l’acqua. Il giorno della gara Maja, che è moglie di Patrick uno degli ideatori del progetto sCOOL, è stata aiutata dall’atleta della nazionale Franziska Dörig. Entrambe hanno aiutato i collaboratori capitanati dalla capo-gara Rita Deininger e dall’onnipresente organizzatore della Svizzera orientale, Mario Ammann.