Su e giù dalle scale


Piu o meno 380 ragazzi si sono sfidati all‘ 8. sCOOL Cup lucernese a Willisau.

Link Foto

pdf Rangliste Final
pdf Rangliste Qualifikation

Il tempo è stato clemente con le circa 30 dozzine di scolari, che si sono trovati puntuali alle 8 all’impianto sportivo Schlossfeld.  Le cateratte si sono chiuse in tempo, è rimasto solo un fresco venticello che ha soffiato sulla cittadina e il suo grande impianto sportivo con i campi da calcio. Nel 2009 nello stesso luogo si sono svolti i campionati svizzeri di C.O. sprint: anche per lo sCOOL Cup lucernese si è scelto questo impianto per tracciare i percorsi. Una stretta scala ha portato in discesa verso la città vecchia alcuni percorsi. “Ma da qui dobbiamo poi anche risalire” sbuffano alcuni partecipanti. Altri invece erano favoriti giocando in casa, ma bisogna pur saper leggere la carta! “So dov’è quel punto!” diceva una ragazzina alla sua compagna. “E’ dietro alla casa della signora Hecht.” Un’altra ragazzina invece ha preso energicamente in mano la situazione:”Ora leggo io la carta!” dopo infruttuose ricerche.

Ma non tutti sono partiti con la stessa sicurezza. Gli atleti dei quadri della nazionale Sarina Jenzer, Isabelle Feer e Severin Howald hanno aiutato molto alla partenza, ma nonostante questo alcuni hanno avuto già notevoli difficoltà per andare al primo punto. Ma alla fine tutti sono tornati all’arrivo, dove c’erano i prelibati Farmer, Ice Tea e delle mele come rifornimento. Anche i regalini distribuiti a tutti sono stati molto apprezzati. Con notevoli capacità artistiche i ragazzi hanno creato dei magnifici cappellini con i loro fazzoletti! Perché allo  sCOOL-Cup vale la regola detta da una ragazza:” Sono felice, anche se non ho vinto!”