La mitica „Sonnenstube“ si è fatta vedere dal lato migliore


Il sole e più di 1200 partecipanti erano la cornice perfetta dello sCOOL Cup a Tesserete.

Gallerie fotografiche

pdf Classifica

Il centro sportivo a Tesserete era il luogo ideale per lo sCOOL Cup in Ticino. E l’entusiasmo per la C.O. nel sud della Svizzera è enorme. Frotte di allievi arrivavano con bus, anche a due piani, nel piccolo villaggio a nord di Lugano. Bea Arn, la forza trainante di sCOOL Ticino, ha sempre validissimi collaboratori, quest’anno con Isa Ceppi come capo-gara e Nana Castelli come tracciatore. Baldi ragazzi orientisti erano distribuiti sul percorso e hanno aiutato i bambini in difficoltà sul tracciato attorno alla piscina. L’ultimo punto era addirittura custodito, affinché tutti, ma proprio tutti, non lo lasciassero via. Se qualche volta non c’era un collaboratore in giro, i ragazzi si aiutavano a vicenda e si sentiva echeggiare spesso “Grazie” e “Prego”.

I più di 1100 bambini hanno però creato un fantastico ambiente anche senza carta . Alcuni erano in piscina, la cui entrata era gratuita per i partecipanti, verso mezzogiorno era piena fino al pomeriggio alla premiazione. Altri passavano il tempo ispirandosi allo speaker  e DJ Stefano “Nana”. Il Rap Futuristico di Fabri Fibre era perfetto per ballare tutti assieme.

Un premio speciale è stato consegnato alla 4. elementare di Pazzallo. All’inizio della stagione 2011 tra di loro c’era il 5000 partecipante ad un’attività scool@school.  Marcel Schiess, il presidente di Swiss Orienteering, ha consegnato a loro uno zainetto con contenuto molto apprezzato.  Ma non si è lasciato nemmeno scappare l’occasione, nonostante il suo ginocchio non sia ancora completamente guarito, per partecipare nella categoria Docenti/Adulti.